Contatti sociali durante la pandemia

di 2. Klasse Maria-Hueber-Gymnasium

La pandemia ha cambiato le nostre vite. Ci sono molte sfide che dobbiamo affrontare. Una di queste è il distanziamento sociale.

social distancing

La situazione è identica per tutti noi: nessun incontro, home office, solitudine e contatti troppo stretti con la famiglia. Speriamo che la situazione migliori, anche se ciò sta avvenendo molto lentamente. Uno dei maggiori problemi è il distanziamento sociale.

Stiamo a casa, non sappiamo più cosa fare nel nostro tempo libero e speriamo in un miglioramento della situazione. Non ci incontriamo, usciamo solo per fare la spesa e manteniamo le distanze. Però tutto questo non fa bene alla nostra salute mentale.

Ci sono anche effetti positivi?

La gente riesce a ritrovare sé stessa, le famiglie presumibilmente diventano più unite e non c’è più lo stress di dover andare da qualche parte. Persone, che in genere preferiscono rimanere sole, hanno un grande vantaggio in questo momento.

Non solo WhatsApp ma anche TikTok, Snapchat e Instagram possono essere metodi di comunicazione utili. Si possono scambiare idee su diverse piattaforme digitali. Anche i videogiochi sono amati. Anche le lettere, però, potrebbero essere un metodo di comunicazione.

Per mantenere il contatto sarebbe utile permettere agli altri di far parte della nostra storia e condividere con loro i nostri sentimenti. Ciononostante sarebbe importante avere contatti reali il più presto possibile.

Autrici: Anna Maria Dalvai, Katharina Agnes Sepp und Alina Kostner

Questo articolo è stato elaborato nell’ambito del progetto scolastico del liceo di scienze sociali Maria Hueber di Bolzano in collaborazione con NOVA. Le 23 alunne e alunni della seconda classe sono molto interessati alle questioni politiche e sociali attuali. Vogliono evidenziare le malasanità ed eliminarle. Sono tutti motivati non solo a informarsi, ma anche a farsi coinvolgere per un futuro migliore insieme. Argomenti come il cambiamento climatico, il razzismo, il sessismo e la violenza contro le donne, i diritti degli animali non li lasciano indifferenti. Puoi scoprire di più sul progetto scolastico qui.